venerdì 26 novembre 2010

La roulette russa...


A differenza degli altri mercati, il nostro indice vive ogni chiusura di ciclo superiore come una tragedia. Siamo sempre sull'orlo del baratro. Si, perchè se dovessimo andare sotto il minimo del ciclo precedente (al momento 19.450), e chiudere sotto questo... le ripercussioni sui cicli futuri sarebbero drammatiche, visto che saranno tutti già al ribasso. Se siamo veramente alla fine del secondo intermedio di un nuovo annuale (che dovrebbe essere rialzista), questo dovrebbe essere il ciclo più "tonico", cosa che peraltro sta succedendo in quasi tutti i mercati di un certo calibro. Ora andate a vedere invece i grafici dei PIIGS... noterete qualche cosa di familiare. Fortuna che noi siamo "diversi" ed analisti e politici non fanno che spergiurare sulla "sicurezza italia". Sembra che chi ha il debito più alto è più sicuro! E a noi ci batte solo l'America... che a differenza di noialtri può stampare dollari a volontà, come sta facendo peraltro. Che strana l'economia... sembra vincere sempre chi si può comportare peggio. E come al solito noi ci troviamo a tirare l'ennesima volta il grilletto, con la pistola alla tempia... sperando che sia scarica... tipo il film "il cacciatore" con De Niro.

Ma torniamo a noi. Il primo grafico mostra un bel rialzo dell'IFM che sta anticipando (forse) il nostro mercato. Insomma i capitali stanno arrivando di nuovo ai mercati. Ora, sappiamo che anticipa di solito di 4 giorni l'indice, e sarebbe perfetto con la proiezione del DNA, che oltre ad aumentare ancora il grado di affidabilità, mostra un laterale che dovrebbe terminare il 30 Novembre. In effetti mi sarei aspettato una specie di lingua di maggiore durata con un minimo verso il 6 Dicembre (luna nuova come mi faceva notare qualcuno :)), e che invece li dà il massimo come vedete in grafico. Non rimane che attendere e sperare che il governo mantenga un minimo di coesione... Ancora tre giorni di attesa insomma. La parola al mercato.

6 commenti:

  1. gatto silvestro26 novembre 2010 20:22

    Infatti credo che come regola generale in un trend rialzista le chiusure intercettano dei max di periodo, cioe' la parte discendente del ciclo non viene percorsa fino in fondo in discesa, ma puo' vedere una partenza anticipata.Si puo' dire che chiude a obiettivo e non a tempo.L'IFM, se cosi', starebbe indicando ottimamente.Guardando piu' in la',per me la C che fa male e' stata gia' fatta dal 2007 al marzo 2009,e la A era stata dal 2000 al 2003.Quindi da marzo 2009 saremmo su un'impulsiva destinata a durare 3 anni e oltre, fino ad autunno 2012, con ciclo del tempo scadente a marzo 2012 e ciclo del prezzo prolungantesi di 6 mesi ogni 18 mesi solari, quindi per i 18 mesi solari settembre 2010-marzo 2012, aggiungendo altri 6 mesi si arriverebbe a dicembre 2012.Cosi' come per i 18 mesi solari marzo2009-settembre2010, +6 mesi si arriverebbe a marzo 2011, dove chiuderebbe anche come prezzo, in maniera marcata, la chiusura gia' fatta come tempo a settembre 2010.La scala sarebbe 4 mesi in piu' ogni 12 e 6 ogni 18,calcolata tenendo conto che sabato e domenica il mercato e' chiuso, e quindi il ciclo solare anticipa quello del prezzo ,il rapporto sarebbe 2/5,sulla settimana,ma calcolato sull'anno, compresi i giorni festivi in piu',e i mesi corti, e come cade Ferragosto, Natale eccetera,la scala diventa circa di 1/3, e quindi 4 mesi ogni 12.

    RispondiElimina
  2. Osserva bene il ciclo lunare. Non parte nè con le lune nuove nè con le lune piene, ma parte con le ....

    RispondiElimina
  3. Parte con le che? Maree mezze lune, era uno scherzo?! Che? Share The fun mate!

    RispondiElimina
  4. Per gatto Silvestro: domani posto il grafico della tua idea... Ci avevo pensato anche io... Speriamo di no, senno il DNA non vale niente ;(

    RispondiElimina
  5. gatto silvestro29 novembre 2010 12:37

    con le stagioni, per cicli di 64 gg. borsa aperta e di 90 giorni solari?

    RispondiElimina
  6. gatto silvestro29 novembre 2010 12:54

    ho notato che le tirate al rialzo o al ribasso sono spesso per una durata di giorni borsa aperta, pari o multipla di 10,5-11, che sono frazioni del 64 giorni pari a un ciclo lunare composto da 2 lunazioni, pari a 63/64 gg. circa.Lateralita' o direzionalita', in base alla posizione ciclica piu' ampia, determinano i punti' d'inversione, che nel laterale di fine 2009 cadevano ogni 10/11 gg.e quindi coincidevano con luna piena e luna nuova, ma nelle accelerate direzionali, prendono 21 o 31/32 gg. (meta' ciclo?)o anche piu'.

    RispondiElimina

Iscriviti agli Amici di E&G Forecasting!